1 luglio, Keti Koti: spezziamo le catene

keti

Oggi è il primo luglio e nei Paesi Bassi si festeggia Keti Koti, la rimembranza della liberazione degli schiavi, una legge per il Suriname applicata dal 1873 (nel 1863 era già entrata in vigore, ma con una moratoria di 10 anni che di fatto per quel primo periodo l’ ha resa perfettamente inutile).koti

Il monumento della schiavitù, che si trova nell’ Oosterpark ad Amsterdam verrà visitato dall’ (ex, mannaggia mi scordo sempre) regina che deporrà una corona, insieme ai nuovi reali. Ma la cosa davvero interessante, se vi trovate dalle parti dell’ Oosterpark, che è alle spalle del Museo dei Tropici, è il Festival.

Il Keti Koti Festival andrà avanti tutto il giorno, il programma lo trovate qui. Io pensavo di riprendere i bambini da scuola ed andarci insieme a sentire qualche concerto. Per noi oggi potrebbe anche rappresentare una piccolissima liberazione da una storiaccia che ci sta rovinando la pace da un paio d’ anni. Ma non anticipiamo, saprete tutto a tempo debito.

Intanto vi linko un altro post sul vecchio blog sul Keti Koti.

Con l’ augurio a tutti di spezzare le vostre catene. Di qualsiasi tipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *