Ogni tanto vi regalo le mie s-Traduzioni al volo, questa volta di una poesia dell’autore polacco Konstanty Ildefons Gałczyński. Geniet ervan.

Passerotto è un uccelletto

un cosino piccoletto,

mangia il brutto millepiedi

e nessuno, ma ci credi,

che gli voglia un poco bene. E pertanto io vi dico

che egli invece è un vero amico

e lo affermo seriamente

e lo dico immantinente

voi vogliategli un po’ bene

o vi prenda un accidente

(molto liberamente da:

“Wróbelek jest mała ptaszyna,

wróbelek istotka niewielka,

on brzydką stonogę pożera,

lecz nikt nie popiera wróbelka.

Więc wołam: Czyż nikt nie pamięta,

że wróbelek jest druh nasz szczery?!

Kochajcie wróbelka dziewczęta,

Kochajcie do jasnej cholery!”

(Konstanty Ildefons Gałczyński)

22Serena Nobili, Iaia Deambrogi e altri 20Commenti: 13Mi piaceCommentaCondividi

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.