laboratorio di scrittura meditativa

scriversi: scrivere per sé, scrivere di sé

laboratorio di scrittura meditativa

 

perché:

scrivere è un mezzo potente per cercare e trovare la voce della nostra narrazione personale, per sfogarci, per capirci, per fare ordine in noi stessi e nei nostri pensieri.

In questo laboratorio impariamo a cercare questa voce a prescindere da un lettore. Ciò ci permette di liberare energie umane e creative trasformandole in scritto. Ci si scrive quindi per raccontarsi, per far sedimentare quello che abbiamo da dire e riordinarlo nel nostro racconto privato.

Può nascerne della letteratura, ma se non nasce è lo stesso, abbiamo comunque conquistato o affilato alcuni strumenti. Ciò che importa è il percorso individuale che ci porta a scriverci per permetterci di leggerci.

per chi:

per chi scrive e per chi legge

per chi vorrebbe scriversi, ma chissà come, non ce la fa mai

per chi vuole mettersi in ordine le idee scrivendo

per chi scrive per sfogarsi

per chi ha qualcosa da dire e lo sa

per chi ha qualcosa da dire, ma non ci aveva fatto caso

per chi può fare a meno di scrivere e per chi non può

e ditemi voi chi mi sono dimenticata

si, ma che facciamo, concretamente?

per due giorni ci incontriamo in sessioni da due ore e mezza, dalle 17.30 alle 20.00 e scriviamo, all’ antica, con carta e penna. Chi può e lo desidera può unirsi anche la mattina del secondo giorno dalle 10.00 alle 12.00. Iniziamo con degli esercizi per far scorrere la penna sulla carta concentrandoci proprio sull’aspetto fisico della velocità della mano, sul nostro respiro, cercando di svuotare invece il pensiero consapevole di quello che scriviamo. In questo momento il contenuto è secondario. Ci soffermiamo sulle nostre reazioni fisiche riconoscendole e ignorandole per poi continuare a scrivere. A un certo punto cominciamo a chiacchierare con il nostro revisore interno, spiegandogli di stare un pochino zitto e buono perché noi stiamo scrivendo e abbiamo da fare.

Tra un esercizio e l’ altro parliamo brevemente, chiariamo elementi della tecnica. Più andiamo avanti e ci impratichiamo della penna che scorre sulla carta, più possiamo discutere dei contenuti. Solo chi lo desidera può offrire qualche suo brano alla discussione leggendolo o facendolo leggere a qualcun altro. Ma lo scopo principale è scrivere, scrivere scriverescriverescrivere…

con chi

Barbara Summa in rete Mammamsterdam , lettrice, artigiana della scrittura, pubblicista e blogger (ispiro fiducia così?)

quando e dove:

21 e 22 agosto ad Arcevia nelle Marche

25 e 26 agosto a Balsorano, tra Abruzzo e Lazio, Locanda del Ponte. Se volete soggiornare alla Locanda del Ponte per seguire questo laboratorio, Bianca offre un prezzo speciale ai partecipanti, se la contattate diteglielo.

13 e 14 ottobre ad Amsterdam, Paesi Bassi

Informazioni e iscrizioni

fino al 30 agosto meglio telefonicamente al numero: 349 4250746. 

Nel resto dell’anno allo +31 647 254 144 e per e-mail: barbara@madrelingua.com

 

 

 

 

9 pensieri riguardo “laboratorio di scrittura meditativa

  • 8 agosto 2012 in 5:37 pm
    Permalink

    Peccato non poter esserci.
    Mi piace molto l’espressione “artigiana della scrittura” 🙂

    Risposta
    • 8 agosto 2012 in 6:44 pm
      Permalink

      tanto ho intenzione di cominicare a rifarli seriamente. appena finisco il libro (e ci siamo quasi)

      Risposta
  • 14 agosto 2012 in 1:38 pm
    Permalink

    ma che bella iniziativa!!! mi hai fatto venire in mente così su due piedi un paio di film che ho visto… purtroppo sei lontanuccia cara ma chi lo sa, un giorno potrei venire veramente 🙂

    Risposta
  • 19 agosto 2012 in 3:35 pm
    Permalink

    mi chiedevo: ma non sarebbe possibile, anche in futuro, organizzare un corso on line? così anche noi che non abitiamo vicino potremmo partecipare…Elena

    Risposta
    • 19 agosto 2012 in 9:33 pm
      Permalink

      Ciao Elena, il senso del corso è proprio lo scrivere in gruppo, gli esercizi in fondo sono il minimo. Però intendo aggiornarvi su come è andata sull’ altro blog che ho aperto per parlarne, così se qualcuno ci trova spunti da rinnovare ed elaborare per conto suo, mi fa solo piacere. Intanto oggi ho ricevuto altre tre iscrizioni per Arcevia, quindi vedremo come va.

      Risposta
      • 21 agosto 2012 in 2:40 pm
        Permalink

        ah ecco, scusa. avendone letto ieri per la prima volta non lo sapevo. Mi daresti comunque il link all’altro blog? così intanto approfondisco il senso del corso e magari, chissà, prima o poi troverò il modo di partecipare 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: